28 mar 2016

Abilmente Roma, il racconto

Vi racconto della esperienza in visita alla fiera Abilmente Roma edizione primavera.  Da Firenze sono scesa alla stazione Tiburtina, una struttura recente molto grande e accogliente. Da lì ho preso il treno in direzione Fiumicino. Una volta arrivati c'è un po' da camminare sia per arrivare alla biglietteria, dove volendo si può arrivare con bus navetta gratuito, che per arrivare al padiglione. Il viaggio nel complesso è stato un po' lungo così quando ho visto l'insegna ho pensato: finalmente!


La prima foto di rito è stata quella con la visuale di tutti  gli stand dall'alto.


Scese le scale la mia attenzione è stata catturata da due stand molto colorati gestiti da due solari imprenditrici romane. Nel primo pieno di torte, cupcake, pasta di zucchero e bellissimi dolci a marchio Miss cake, la proprietaria stava tenendo dei corsi di decorazione a tema Pasquale.

Nel secondo stand, La Cartareccia, le commesse indossavano tutte una simpatica fascia da pin up. Fabiola, che si occupa degli acquisti ed è appassionata di patchwork, è stata molto gentile. Tra una chiacchera e l'altra mi ha illustrato passo, passo come fare per cucire la fascia. Ho acquistato una stoffa a pois e ora non mi rimane che provare.

Ho poi passato non so quanto tempo in uno stand di bottoni e minuterie. Adoro i bottoni come fossero gioielli e questo stand era pieno di meraviglie, ce ne erano veramente per tutti i gusti.


Ho ritrovato poi il simpatico stand di Camillo che era presente anche a Bologna. Non si può dire che non sia stato il più paziente, mentre facevo le foto ho buttato giù almeno un paio di volte il cartello dei lavori in corso.


L'altra foto che non poteva mancare è stata scattata nello stand dell'associazione Sul Filo dell'Arte. Mi sono fatta raccontare un po' dei progetti di questa associazione e mi è piaciuto molto l'entusiasmo che mettono nei progetti e l'energia che portano in giro con le installazioni di urban knitting.


Sempre con l'associazione sul Filo dell'Arte mi sono divertita a realizzare una spilla con la lana infeltrita. Grazie a una speciale macchina da cucire con 5 aghi ho posizionato i batuffoli di lana colorati sulla spilla.


Avrei realizzato volentieri anche altri corsi ma avevo paura di perdere le coincidenze con i treni. Ho quindi fatto un po' di chiacchere e ammirato due splendidi stand di decorazioni di carta, quello pieno di rose di Monica di Incartesimi e i fiori in carta pesta di Alessandra Di Fabre. Ho poi fatto qualche rapido acquisto prima di tornare a casa.



7 commenti:

  1. Ciao Rob vedo che sei nel cuore pulsante del mondo craft, e sembra anche che ti stai divertendo ^-^
    Così si fa!
    Ti avrei nominata per il premio Liebster Award, così hai l'occasione per fare aggiornare il blog che vedo sta crescendo, e tu con lui ;)
    Un abbraccio
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marina, ma grazie ! un abbraccio a presto Roberta

      Elimina
  2. Ciao Roby, povera me anche io ti ho nominata per il Liebster Award!!!
    Ho scelto questo post perchè mi sarebbe piaciuto molto incontrarti a Roma. Comunque questo è il post che ho scritto a riguardo http://coseacasa.blogspot.it/2016/04/liebster-award.html
    Un abbraccio !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesca, grazie! Due nomine in pochi giorni.... Niente male ;) bacio

      Elimina
  3. Bello, quante cose e quanto entusiasmo!!
    Un bel post
    Maris

    RispondiElimina